Eventi

Luca Medici

Nato nel 1970 a Mendrisio, dopo aver conseguito la maturità letteraria ed aver seguito lezioni di clarinetto con Massimo Gaia ed Eric Schmid, inizia gli studi professionali presso il Conservatorio della Svizzera italiana nella classe di Fabio Di Casola, dove si diploma con menzione nel 1996. Nello stesso anno inizia la sua attività professionale nello stesso istituto in qualità di responsabile della sezione luganese della Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana e nel 1998 ottiene l’attestato nazionale per la direzione di scuola di musica. Nel 1999 si diploma in direzione di orchestre di fiati alla Zürcher Hochschule der Künste di Zurigo nella classe di Franco Cesarini, studia direzione d'orchestra con Pierangelo Gelmini e direzione in ambito della musica contemporanea con Giorgio Bernasconi. Ha collaborato in qualità di clarinettista con l'Orchestra Filarmonica del Rodano, l'Orchestra Sinfonica di Bienne, l'Orchestra Sinfonica Insubrica, l’Orchestra 1813 e con l'Orchestra di Fiati della Svizzera Italiana. Dal 1996 insegna clarinetto e musica d'insieme presso la Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana ed è attivo nel campo della musica da camera in varie formazioni. Dal 2009 è direttore della Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana. A più riprese è stato chiamato quale direttore invitato a dirigere l’Orchestra di Fiati della Svizzera Italiana (OFSI); tra queste occasioni spiccano il prestigioso invito al 3° Jungfrau Music Festival di Interlaken, al Menhir Music Festival di Falera ed un concerto spettacolo con Ferruccio Cainero presso le Officine di Bellinzona. Nell’agosto 2003 è stato ospite della città di Sorocaba (Brasile) dove ha diretto l’Orchestra sinfonica della città, l’Orchestra giovanile e l’Orchestra di fiati. Nell’autunno 2006 insieme ad altri musicofili ha fondato la Filarmonica Mosaico, un ensemble di fiati e percussioni che da più di 10 anni propone musica per fiati in veste innovativa sui palchi della Svizzera italiana. Nel 2014 è stato nominato direttore della neonata Filarmonica Alta Leventina e nel 2016 riceve la nomina di esperto nell’ambito del programma nazionale Gioventù e musica (Jugend und Musik).