Salute e assicurazione sanitaria

Informazioni generali

In Svizzera l'assicurazione sanitaria di base è obbligatoria. La legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal) prevede l'obbligo assicurativo generalizzato delle cure medico-sanitarie per ogni persona residente nel territorio nazionale. Quest’obbligo deve essere adempiuto presso un assicuratore malattie (cassa malati) liberamente scelto dal cittadino, purché riconosciuto dall'Ufficio Federale della Sanità Pubblica (UFSP) e dall’Ufficio della sanità del Cantone di residenza. La cassa malati è tenuta ad affiliare, almeno per le prestazioni obbligatorie, ogni persona che lo richieda, indipendentemente dall'età o dallo stato di salute. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale dell'Istituto delle Assicurazioni Sociali del Canton Ticino.

In questa sezione troverete informazioni su:

  1. Cosa devono fare gli studenti stranieri per assicurarsi: incluse procedure diverse per studenti europei ed extra-europei e modalità di riconoscimento di assicurazioni straniere
  2. Cosa fare in caso di malattia o infortunio: con indicazioni su come vengono gestiti i flussi di fatturazione, suggerimenti pratici e numeri utili

Cosa devono fare gli studenti stranieri

Gli studenti della Scuola universitaria di Musica del Conservatorio che sono di nazionalità straniera devono adempiere all’obbligo delle cure medico-sanitarie in una delle seguenti modalità, a seconda del paese di provenienza:

I cittadini di paesi dell’Unione Europea possono fare richiesta di esonero dall’obbligo assicurativo delle cure medico-sanitarie (riconoscimento dell’assicurazione del proprio paese di provenienza)

I cittadini di stati terzi (fuori dall’Unione Europea) possono adempiere all’obbligo assicurativo in due modalità:

a. affiliandosi a una cassa malati svizzera
b. facendo richiesta di riconoscimento di una polizza assicurativa estera

Richiesta di esonero dall'assicurazione sanitaria obbligatoria di base per gli studenti UE

L’Istituto delle Assicurazioni Sociali del Canton Ticino (IAS) – che funge da autorità competente – può esonerare dall’obbligo d’assicurazione delle cure medico-sanitarie i cittadini di paesi UE che presentano la domanda di esonero per la durata degli studi (per un massimo di 7 anni).

I passi da seguire per richiedere l’esonero d’assicurazione delle cure medico-sanitarie sono:

  1. Compilare il formulario di richiesta di esenzione TI 6.1 (disponibile anche in Segreteria didattica)
  2. Allegare una fotocopia della propria Carta Europea di Assicurazione Malattia (documento rilasciato dalla compagnia di assicurazione nel paese di origine)
  3. Inviare la documentazione all’Istituto delle Assicurazioni Sociali (IAS, Via Canonico Ghiringhelli 15a, 6500 Bellinzona)

Il modulo di richiesta d’esenzione deve pervenire all’IAS entro tre mesi dalla data di entrata in Svizzera dello studente. Tutte le richieste di esenzione ricevute oltre il termine di tre mesi non potranno più essere prese in considerazione e le persone in questione dovranno obbligatoriamente assicurarsi in Svizzera con l’assicurazione di base (LAMal) per tutta la durata del loro soggiorno.

NOTA: L’esonero dall’assicurazione malattia obbligatoria viene accolto solamente quando l’Istituto delle Assicurazioni Sociali è in possesso di una copia del permesso di studio dello studente. Pertanto, non appena ne entrano in possesso, gli studenti devono inviare quanto prima una copia all'Istituto delle Assicurazioni Sociali.

Affiliarsi ad una cassa malati svizzera per studenti extra UE

Tramite il Conservatorio della Svizzera italiana, gli studenti provenienti da stati terzi possono affiliarsi al prodotto Studentpass offerto da Swisscare, a costi molto vantaggiosi.

Come affiliarsi a Swisscare:

  1. Annunciarsi presso la Segreteria didattica
  2. Compilare il formulario di richiesta di esenzione TI 6.1 (disponibile anche in segreteria didattica)
  3. Firmare il formulario d’iscrizione all’assicurazione Swisscare per il prodotto Studentpass (rilasciato dalla segreteria didattica)

Il Conservatorio della Svizzera italiana inoltra quindi la documentazione a Swisscare, la quale trasmetterà direttamente al Conservatorio la vostra conferma di affiliazione (copia della vostra polizza). Il ciclo di fatturazione di questo prodotto viene gestito dal Conservatorio.

Esiste tuttavia la possibilità di stipulare una polizza assicurativa riconosciuta, con le seguenti compagnie assicurative:

  • Advisor: advisor-swiss.com
  • Evasan: evasan.com

In questo caso lo studente interessato deve prendere direttamente contatto con la compagnia assicurativa e provvedere alla stipulazione di una polizza.

NOTA: La richiesta di affiliazione a Swisscare, Advisor o Evasan, devono avvenire entro i tre mesi dall’entrata in Svizzera. Richieste di affiliazione ricevute oltre il termine di tre mesi non potranno più essere prese in considerazione e le persone in questione dovranno obbligatoriamente assicurarsi in Svizzera con l’assicurazione di base (LAMal) per tutta la durata del loro soggiorno.

Fare richiesta di riconoscimento di una polizza assicurativa estera per studenti extra UE

Gli studenti provenienti da stati terzi possono fare richiesta di esonero dall’obbligo assicurativo delle cure medico-sanitarie chiedendo il riconoscimento della propria polizza assicurativa estera. Condizione essenziale per l’ottenimento dell’esenzione è che l’assicurazione estera sia equivalente per le cure in Svizzera.

I passi da seguire per richiedere questo tipo di esonero d’assicurazione delle cure medico-sanitarie sono:

  1. Compilare il formulario di richiesta di esenzione TI 6.3 (disponibile anche in Segreteria didattica). Il formulario deve essere compilato e firmato sia dallo studente che dall’assicuratore estero.
  2. Inviare la documentazione all’Istituto delle Assicurazioni Sociali (IAS, Via Canonico Ghiringhelli 15, 6500 Bellinzona)

Non esiste nessuna garanzia che la polizza assicurativa estera venga riconosciuta e, nel caso di rifiuto della richiesta di riconoscimento, lo studente sarà tenuto a stipulare una polizza di assicurazione con un assicuratore svizzero, valevole dal momento del trasferimento in Svizzera (cioè, l’obbligo inizia dal momento in cui ci si trasferisce in Svizzera). Inoltre, qualora la decisione di diniego della richiesta di riconoscimento pervenisse dopo i tre mesi dall’entrata in Svizzera dell’interessato, decadrà il diritto di affiliarsi alle casse malati menzionate pocanzi: Swisscare, Adavisor ed Evasan.

NOTA: Sulla base della nostra esperienza, possiamo affermare che di norma vengono approvati gli esoneri se in possesso di assicurazioni estere che non hanno limiti finanziari di copertura. In caso rifiuto del riconoscimento della polizza assicurativa estera, trascorso il termine di tre mesi dall’entrata in Svizzera non sarà più possibile affiliarsi alle tre casse malati convenzionati.

Cosa fare in caso di malattia

In caso di malattia gli studenti possono rivolgersi ad un medico generalista. È di responsabilità dello studente informarsi riguardo la copertura del costo della visita medica. In generale, gli studenti che hanno una cassa malati svizzera, possono richiedere che la fattura venga inviata direttamente alla propria cassa malati presentando la propria tessera d’assicurato. La cassa malati provvederà a dedurre l’importo della fattura dalla franchigia e a fatturare eventuali costi a carico dell’assicurato. Esiste tuttavia la possibilità che il medico o la farmacia richiedano da parte del paziente il pagamento anticipato delle prestazioni. In questo caso, gli studenti devono pagare le prestazioni e successivamente inoltrare la fattura alla propria cassa malati. Questa dedurrà l’importo pagato dalla franchigia e, a franchigia superata, rimborserà lo studente quanto corrisposto.

Gli studenti che sottostanno all’esonero dall’assicurazione sanitaria obbligatoria (studenti UE), invece, tendenzialmente dovranno saldare la fattura delle prestazioni mediche in loco, dopodiché potranno chiedere il rimborso dei costi pagati all’Istituzione Comune LAMal (ufficio di competenza). Gli studenti possono chiedere aiuto alla Segreteria didattica nella preparazione della richiesta di rimborso (il rimborso può essere parziale in quanto applicano condizioni particolari). Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’Istituzione Comune LAMal, cliccando sulla voce “Persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera”.

NOTA: l’Istituzione Comune LAMal coordina la fatturazione internazionale dei costi delle cure medico-sanitarie dei cittadini dell’UE con i rispettivi paesi di provenienza.

Struttura consigliata:

  • Centro Medico (Lugano stazione): www.centromedico.ch, T. + 41 91 640 26 26

Cosa fare in caso di infortunio

In caso di infortunio o di urgenze gli studenti possono rivolgersi direttamente al pronto soccorso più vicino. Per i costi e le modalità di pagamento valgono le condizioni citate poc’anzi.

Numeri di emergenza:

  • Numero di emergenza generale: 112
  • Numero di emergenza dell’ambulanza: 144
  • Telefono amico: 143
  • REGA: 1414
  • Istituto tossicologico (in caso di avvelenamenti): 145
  • Numero di emergenza per bambini e ragazzi (Pro Juventute) 147

Strutture consigliate:

  • Ospedale Civico: Via Tesserete 46, 6900, Lugano
  • Ospedale Italiano: Via Capelli, 6962 Viganello

Contatto

Segreteria didattica

servizi.accademici@conservatorio.ch