900presente - Threni

14.03.21

Cattedrale di San Lorenzo, Lugano, 17:30

Per il quarto appuntamento della stagione, 900presente torna ad essere ospite dei Vesperali, festival dell’Associazione Amici della Musica in Cattedrale, con un programma incentrato su un’assoluta rarità: la seconda esecuzione mondiale della ri-composizione di Huber di Threni, capolavoro della maturità di Stravinsky. L’opera, scritta in forma di cantata sulla base di alcuni versetti tratti dalle Lamentazioni di Geremia, vive della tensione tra il testo sacro, il virtuosismo vocale e la rarefazione strumentale, aspetto questo che nella ri-scrittura di Huber assume una valenza estremamente espressiva. Il concerto si apre con l’ascolto immersivo del Gesang der Jünglinge, nato dall’ambizione di Stockhausen di creare per la cattedrale di Colonia la prima Messa interamente scritta per musica elettronica e composto a partire da recitazioni dell’episodio della fornace ardente del Libro di Daniele. Tra i due brani, la trascrizione per orchestra di Webern del Ricercare a sei voci dell’Offerta musicale di Bach, rilettura prismatica che magnifica il complesso ordito contrappuntistico dell’originale.

 

Karlheinz Stockhausen, Gesang der Jünglinge
Johann Sebastian Bach / Anton Webern, Fuga (2.Ricercata)
Igor Stravinsky, Threni (ri-composizione di Klaus Huber)

Ensemble900
Liga Liedskalnina, Veronika Prosypkina, soprani
Pierre Arpin, Baptiste Jondeau, tenori
Manuel Pollinger, Anthony Rivera, bassi

Coro giovanile del Conservatorio della Svizzera italiana
Brunella Clerici, preparazione

Fabrizio Rosso, regia del suono
Arturo Tamayo, direzione

 

In coproduzione con Vesperali

Ingresso a offerta libera

In diretta su Rete Due e in videostreaming (rsi.ch/livestreaming)

 

 

Schools: General, University school

See all events