Fondi di solidarietà

Fondo per studenti di musica vittime della guerra in Ucraina

La Fondazione Conservatorio della Svizzera italiana, profondamente scossa dalla guerra in Ucraina, ha intrapreso delle azioni rapide e precise, a favore dei giovani musicisti rifugiati affinché possano continuare lo studio della musica.

Di seguito le azioni pragmatiche che il Conservatorio ha deliberato a favore dei giovani musicisti rifugiati:

- Scuola universitaria di Musica (SUM): messa a disposizione da subito, ed inizialmente, di 5 posti Bachelor/Master per studenti ucraini rifugiati, senza fatturazione della tassa scolastica. Da settembre 2022 saranno trasformati in posti ordinari.

- Pre-College (PRE): messa a disposizione da subito, ed inizialmente, di 5 posti Pre-College per studenti ucraini rifugiati, senza fatturazione della tassa scolastica. Per l’ammissione sarà necessaria un’audizione strumentale/vocale. Da settembre 2022 saranno trasformati in posti ordinari.

- Scuola di Musica (SMUS): messa a disposizione da subito, e nei limiti della disponibilità di docenti e studenti di pedagogia (volontariato o rimborsi simbolici), di quanti più posti possibile per allievi ucraini rifugiati per attività strumentali e vocali, nonché orchestrali, senza fatturazione delle quote scolastiche.

- Cori (SMUS): messa a disposizione da subito, ed inizialmente, di 15 posti per i cori della Scuola, segnatamente il Coro Clairière, per allievi ucraini rifugiati, senza fatturazione delle quote scolastiche. Nel caso le domande fossero più numerose si valuterà la creazione di un coro aperto ai soli allievi ucraini, con l’obbiettivo di creare una piattaforma d’incontro per i bambini e  adolescenti rifugiati.

- Valutare di coinvolgere in queste attività anche musicisti ucraini rifugiati da stipendiare.

- Creare un fondo a favore di allievi e studenti ucraini rifugiati nonché di studenti russi e bielorussi vittime della politica dei loro rispettivi governi.

- Organizzare dei concerti di beneficenza a favore delle vittime della guerra e del fondo summenzionato, e per primo il concerto “Mavra” della Stagione 900presente il 3 aprile 2022.

 

Si ringraziano tutti i docenti, studenti e collaboratori disponibili a intervenire con attività di volontariato e tutte le persone fisiche e giuridiche disposte a sostenere finanziariamente il fondo. 

Per donazioni al fondo:
Fondazione Conservatorio della Svizzera italiana
Rubrica “Fondo stud. musica vittime guerra Ucraina”
Numero IBAN CH33007643727664Y0006
BIC/SWIFT BSCTCH22 

 

Regolamento

Disposizioni applicative

 

*** 

Fondo di solidarietà per gli studenti (Covid-19)

La Fondazione Conservatorio della Svizzera italiana ha istituito un Fondo di solidarietà per sostenere in modo diretto e concreto i suoi studenti che si trovano in condizioni di difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

L'improvviso annullamento dei concerti ed eventi musicali priva molti studenti di un'importante, spesso unica, fonte di sostentamento. Per molti di loro, inoltre, il supporto delle famiglie è compromesso a causa del blocco delle attività produttive e del rallentamento del lavoro, con ripercussioni economiche sul lungo periodo.

Grazie a questo fondo, da oggi gli studenti più bisognosi potranno fare richiesta di una Borsa di studio di emergenza: una formula di sostegno economico semplice e rapida che consiste nel versamento di una somma di denaro direttamente sul conto corrente dello studente, previa verifica individuale dei requisiti e dei bisogni specifici.

La pandemia ci spinge a essere presenti e a sostenere la nostra società, salvaguardando in modo particolare l’espressione artistica che in queste settimane di isolamento forzato subisce gravose perdite e sulla quale nel prossimo futuro graverà la situazione economica. L'auspicio è che l'iniziativa possa contare sull'adesione generosa di molti benefattori ed andare a beneficio dei giovani musicisti il più rapidamente possibile.

Allo scopo di aiutare gli studenti ad affrontare questa pesante situazione e di affiancarli in un momento di difficoltà economica e di disagio emotivo e psicologico, è stato creato un Fondo di solidarietà dedicato:

Banca dello Stato del Canton Ticino, 6501 Bellinzona
Fondazione Conservatorio della Svizzera italiana
Fondo di solidarietà
IBAN: CH60 0076 4372 7664 Y000 5
BIC: BSCTCH22XXX
Clearing: 00764
CCP: 65-433-5

È possibile donare anche con carta di credito.

 

Donazioni raccolte: CHF 555'855

Borse di studio di emergenza assegnate: 252

(dati aggiornati al 2 maggio 2022)

 

La Fondazione Conservatorio della Svizzera italiana è ente di pubblica utilità, pertanto le donazioni a suo favore sono fiscalmente deducibili in Svizzera. Su vostra richiesta saremo lieti di rilasciarvi un attestato per l’importo della donazione, utilizzabile ai fini fiscali.